your source for 3dfx, hardware and gaming

Carrier Ethernet arriva sulle dorsali degli operatori mobili

 
10.04.2008 - Carrier Ethernet arriva sulle dorsali degli operatori mobili

Milano, 10 aprile 2008 - Il Metro Ethernet Forum (MEF) annuncia l'iniziativa Mobile Backhaul (MBH) indirizzata agli operatori di telefonia mobile, che porta la tecnologia Carrier Ethernet - con le sue caratteristiche di economia e scalabilità - sulle dorsali delle reti di telefonia cellulare, per rispondere alla maggiore richiesta di banda e tornare a far crescere l'ARPU (average revenue per user). L'iniziativa MBH comprende una serie di eventi di interoperabilità multivendor che verranno organizzati nel 2008, insieme allo European Advanced Networking Test Centre (EANTC) e al Forum IP/MPLS.

L'iniziativa Mobile Backhaul prende spunto dal documento draft del Mobile Working Group "Service Implementation Agreement (IA) for Carrier Ethernet services in mobile operators' backhaul networks", che - una volta approvato - fornirà le specifiche standard per l'acquisto e la rivendita dei servizi di backhaul su Ethernet, comprendendo un'ampia gamma di tecnologie di accesso. L'Implementation Agreement completa le specifiche MEF 8 che definiscono i Circuit Emulation Services (CES), la tecnologia che permette di offrire servizi TDM su Ethernet - una funzionalità chiave per la transizione dalle reti TDM di vecchia generazione e le nuove reti scalabili in grado di gestire una maggiore ampiezza di banda a basso costo. Inoltre, utilizza il nuovo programma di certificazione, basato sulle specifiche MEF 18, che assicura l'integrazione e l'implementazione della tecnologia secondo gli standard.

Gli eventi mostrano una gamma di applicazioni mobili supportate da Carrier Ethernet, per dimostrare quanto Carrier Ethernet risponde alle esigenze di gestione del ritardo e delle variazioni del ritardo delle reti di telefonia cellulare. Il modello offre una dorsale di nuova generazione, e simula l'accesso degli utenti, l'aggregazione eterogenea e le reti periferiche, con la presenza di una rete "core" che usa tecnologie disparate come MPLS, T-MPLS e PBB-TE. Queste tecnologie sono interconnesse attraverso interfacce standard che consentono una comunicazione interoperabile end-to-end attraverso più architetture di rete. Le dimostrazioni comprendono chiamate telefoniche con più tecnologie, mobile TV e video on demand, servizi dati ad alta velocità e prioritizzazione della voce con i profili di ampiezza di banda del MEF, e chiamate voce senza interruzione che mostrano l'elasticità dei servizi MEF sia nelle reti "core" che in quelle aggregate.

Secondo Mike Howard, Senior Analyst di Infonetics Research, è una grande opportunità per il MEF: "Ethernet oggi rappresenta solo l'1% del fatturato per gli equipaggiamenti sulla dorsale degli operatori mobili, ma è previsto che cresca fino al 41% nel 2010 - un fatturato potenziale di 2,5 miliardi di dollari. Il costo di una linea PDH e ATM su PDH è circa due volte e mezzo rispetto a quello delle dorsali su cavo (Ethernet, DSL, PON), e l'anno scorso gli operatori mobili hanno speso più di 19 miliardi di dollari per i servizi di connettività sulla dorsale.





News Source: Metro Ethernet Forum (MEF) Press Release
Links




Contenuti simili
Nuova ricerca

Versione per desktop di 3dfxzone.it


Copyright 2020 - 3dfxzone.it - E' vietata la riproduzione del contenuto informativo e grafico. Note Legali. Privacy